PITTI UOMO 90 – A Firenze va in scena la moda 2017

Pitti-uomo-90_ Firenze

21 giu PITTI UOMO 90 – A Firenze va in scena la moda 2017

Si è appena conclusa a Firenze l’edizione 90 di Pitti Immagine Uomo, con le sue 4 giornate dense di eventi spettacolari, e già si parla di numeri da record (non per niente Pitti Lucky Numbers” era il tema di quest’anno), di proposte moda uomo all’insegna creatività e di collezioni che uniscono ricerca sartoriale a orientamento rigoroso al mercato.

P1TT1 LUCKY NUMB3R5Credits: AKAstudio-collective

Il trend positivo dell’abbigliamento maschile ha visto per questa stagione la partecipazione di ben 1222 marchi del fashion e un aumento dei compratori a quota + 2,5% – rispetto all’edizione di giugno 2015 – con un totale di visitatori di oltre 30.000 presenze.

Gli hashtag #pitti #pittiluckynumbers #pu90 #pittiuomo #pittipeople sono arrivati tra i trend topic della settimana su tutti i maggiori social network.

Come molti tra i migliori negozi di moda uomo anche noi eravamo presenti, rigorosamente a caccia di novità e di ispirazione per le nuove collezioni primavera-estate 2017 da proporre alla nostra clientela.

Quello che ne abbiamo dedotto è la conferma che non esiste più nella moda un’estetica unica e dominante: coesistono piuttosto diversi trend e mood d’espressione nel guardaroba maschile, che vanno da una filosofia della sartorialità spinta (anche per il beachwear!) al genderless, con piccole e grandi concessioni alla femminilità, passando per il military-chic e lo sportswear-snob, caratterizzato da più classici dettagli d’eleganza.

trends-moda-S-S-2017

Anche nelle proposte di taglio più tradizionale si gioca sempre ormai con un guizzo di novità, ad esempio su colori ultravivaci come il blu cobalto, o su texture e finiture inedite e audaci, usate per un semplice accessorio come una sciarpa o magari per una kway.

 Pitti-peopleCredits: Enrico Labriola

Come piace a noi nel guardaroba estivo 2017 non potrà mancare, oltre all’intramontabile denim nelle sue molteplici varianti, il vero lino italiano: non certo in versione pura e stropicciata ma in mischia con cotone, seta o juta, in modo da acquisire un aspetto più sostenuto e luminoso seppur fresco Nei toni neutri del bianco, ecru, navy, sabbia o azzurro polvere, ma anche nelle nuance calde del rosso lacca e dell’arancio; arricchito da decori fatti a mano, per shorts, camicie, pantaloni, T-shirt, e naturalmente per le giacche in tutte le versioni, un vero evergreen della moda uomo.

Pitti-90Credits: Enrico Labriola

 Manuel-RitzManuel Ritz

Paoloni Paoloni

Tra gli stilisti star degli eventi di questo Pitti una delle figure più controverse è stata quella di Raf Simons, ex-designer di Dior e probabile futuro acquisto di Calvin Klein, le cui creazioni a dir poco provocatorie sono state presentate con ironia in una sfilata alla Leopolda.

Raf_Simons Raf Simons ritratto da Willy Vanderperre. Credits Pitti Uomo

Tra i giovani talenti risulta memorabile il debutto del russo Gosha Rubchinskiy, eletto Menswear Guest Designer di Pitti Uomo 90, prodotto e distribuito da Comme des Garçons. Le sue proposte sono ispirate a uno sportswear underground ed elegante, che reinterpreta le culture giovanili post-sovietiche e lo stile skinhead o Berlino anni ‘90.

Un altro debutto notevole, nella cornice tutta nostrana di Pitti Italics, è stato quello di Fausto Puglisi e dei suoi abiti, indossati da un cast di 12 giocatori del Calcio Storico Fiorentino e 6 detenuti del carcere di Sollicciano e dedicati all’uomo virile, rude e galeotto, visto come eroe e sognatore del Mediterraneo.

Il designer giapponese Hiroki Nakamura (brand Visvim), per i suoi modelli si è ispirato invece all’America degli anni ‘50 e a una gioventù da boogie-boogie e rock and roll, che replica la generazione risorta dopo la guerra.

KARL-LAGERFELD-Visions-of-Fashion

Pitti Uomo 90 ha anche accompagnato l’inaugurazione a Palazzo Pitti di “Visions of Fashion”, la grande mostra di Karl Lagerfeld comprendente 200 suoi scatti fotografici pubblicati nei più grandi magazine di moda.

 

Salva

Salva

No Comments

Post A Comment